Growth in Scottish Office Retailer leads to Warehouse Expansion Plans

La crescita del rivenditore di uffici scozzese porta a piani di espansione del magazzino

Un rivenditore di mobili per ufficio con sede in Scozia intensificherà i suoi piani di espansione a seguito dell'impennata della domanda da parte di aziende e consumatori.

2ndhnd , con sede a Dundonald nell'Ayrshire, è specializzato nella ristrutturazione e nella rivendita di mobili per ufficio di fascia alta di marchi di fascia alta tra cui Steelcase e Herman Miller .

L'azienda ha goduto di un boom di consuetudini negli ultimi 18 mesi, con le aziende che hanno riconfigurato i propri uffici durante la pandemia e gli acquirenti alla ricerca di acquisti sostenibili dal punto di vista ambientale ritenuti fattori trainanti.

Il fatturato di 2ndhnd .com è passato da circa 3,00 € milioni nel 2019 a raggiungere 5,00 € milioni quest'anno, con l'obiettivo della società di raddoppiare tale cifra a 13,00 € milioni nei prossimi tre anni.

In comproprietà e gestita da Ross Dutton, 2ndhnd ha tre magazzini (due in Scozia e uno a Londra) ma sta cercando di espandere la sua capacità scozzese in un'unica struttura di oltre 10.000 piedi quadrati nel prossimo futuro.

Ross Dutton, amministratore delegato di 2ndhnd , ha dichiarato: “C'è stata una discussione significativa sul lavoro da casa durante la pandemia, ma gli ultimi sei-12 mesi sono stati il ​​periodo in cui le aziende con cui lavoriamo hanno messo in pratica i loro piani per il lavoro ibrido a lungo termine.

“Ci viene chiesto sempre più spesso di spogliare gli uffici dei loro mobili per ufficio esistenti, che alla fine verranno ristrutturati e rivenduti tramite le nostre piattaforme, ma anche di aiutare nella riconfigurazione degli spazi esistenti man mano che vengono introdotti spazi più flessibili come le aree breakout , divani e capsule di recupero.

“Questa è stata un'ottima notizia per noi poiché, nonostante alcune iperboli che proclamano la morte dell'ufficio, le aziende vedono ancora un vero valore in questi spazi: vogliono solo la nostra assistenza per soddisfare le proprie esigenze e le aspettative dei dipendenti.

"Vogliamo ampliare i nostri magazzini scozzesi per soddisfare questa domanda: eravamo già sulla buona strada per aumentare il fatturato anno dopo anno, ma il ritmo di crescita è aumentato notevolmente a causa dei recenti eventi".

I progetti recenti includono un refitting del Sandbox Workspace all'ombra di The Shard a Londra, nonché collegamenti con Barclays nel loro nuovo ufficio a Tradeston e Canary Wharf. 2ndhnd , che impiega circa 35 dipendenti e ha venduto più di 35.000 articoli nell'ultimo anno, ha affermato che la sostenibilità è un punto di forza fondamentale per i clienti.

Ross ha continuato: “I mobili che vanno in discarica quando potrebbero essere riutilizzati sono una fonte di emissioni di carbonio, con una nuova sedia da ufficio che richiede 72KgCO2 per la produzione per sostituire quella usata in precedenza.

“Le trasformazioni sul posto di lavoro attualmente in corso rappresentano l'occasione perfetta per abbracciare l'economia circolare in cui le risorse vengono mantenute in uso il più a lungo possibile, se ne estrae il massimo valore durante l'uso e quindi i prodotti e i materiali vengono recuperati e rigenerati a la fine del ciclo di vita praticabile di ogni prodotto.

“Stimiamo che le nostre vendite nell'ultimo anno abbiano risparmiato emissioni equivalenti a 2.400 voli tra Londra e Sydney. L'acquisto di una sola sedia ricondizionata ha lo stesso effetto della rimozione di un viaggio di 300 miglia in un'auto familiare standard dalle nostre strade.

“Siamo anche in grado di ridurre i costi significativi del prezzo consigliato di prodotti di alta qualità grazie al processo di ristrutturazione: senza dubbio questo è interessante per i direttori finanziari e i team di contabilità. Abbiamo sempre venduto molti prodotti in Europa, in particolare in Germania e nel Benelux, dove da decenni esiste un grande mercato per le ristrutturazioni, ma il Regno Unito sta rapidamente recuperando terreno".

Articolo precedente Che cos'è un'economia circolare?
Articolo successivo Trasformazione aziendale verso la sostenibilità